Comune
   

 Articoli anno corrente | Pagina precedente

Data 26/03/2009
Titolo Aumenta la tarsu
Sezione Comune

Aumenta la Tarsu, tassa rifiuti solidi urbani, per la categoria più numerosa, le abitazioni. Invariate le altre tariffe, come già anticipato dal nostro giornale. Fissato a 12 500 euro il limite di reddito per l’esenzione dal versamento dell’addizionale Irpef. Confermate, in accordo con i sindacati, le agevolazioni o l’esenzione per anziani che vivono soli, monoreddito derivante da pensione fino a certi standard Ise. La Tarsu passa da 1,70 a 2 euro al metro quadrato per le case e le autorimesse private. Vediamo la tabella delle altre categorie, già innalzate negli anni precedenti: associazioni 2,85 euro sempre al metro quadrato, scuole 0,59, magazzini senza vendita diretta 4,07, alberghi con ristorazione 11,53 (senza 8,88), banche 21,88, negozi abbigliamento, ferramenta, librerie, cartolerie 6,54, edicole, farmacie, tabaccai e plurilicenze 7,94, banchi di mercato beni durevoli 1,40, attività artigianali quali barbieri, estetiste, parrucchieri 6,48, falegnami, fabbri, elettricisti, idraulici 5,30,, carrozzerie, autofficine, elettrauto 5,76, attività industriali con capannoni di produzione 4,82, ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub 18,50, bar, caffè pasticcerie 9,24, supermercati 5,30, alimentari e o misti 9,08, ortofrutta, pescherie, fiori e pizza al taglio 10,20, ipermercati di generi misti 10,17, case di cura 7,89, banchi mercato generi alimentari 1,95. Per i servizi a domanda individuale, un pasto mensa costa 3,50 euro, la retta mensile dell’asilo 176, abbonamento mensile trasporto scolastico 16 euro. Le entrate per il Comune derivanti da tali servizi ammontano a 261 mila euro, i costi a 512 mila, con un tasso di copertura del 51 per cento.

Massimo Stefanini



ALTOPASCIONEWS -© 2001/2008